Fra le tinte esotiche delle numerose fioriture, fra l’azzurro dell’oceano e il verde brillante della vegetazione, leggenda vuole che l’arcipelago di Madeira, che attualmente per due terzi costituisce un’area protetta, facesse parte del mitico regno di Atlantide. Isola vulcanica in mezzo all’Oceano Atlantico, Madeira è un vero e proprio paradiso di biodiversità; le temperature primaverili, il clima mite e umido, l’articolata rete escursionistica, i numerosi itinerari lungo le levadas (antichi canali irrigui), le spiagge nere e le scogliere panoramiche, invitano costantemente i visitatori a trascorrere il tempo all’aria aperta, in esplorazione. Definita spesso “il giardino in mezzo all’Atlantico” per la sua grande varietà botanica, questa terra montagnosa ospita la più grande foresta di Laurissilva al mondo: per questo e per la sua stessa origine geologica attrae appassionati di geobotanica e merita quindi di essere esplorata con l’ausilio di due guide ambientali escursionistiche specializzate, affinché il viaggio a Madeira acquisisca tutta la consapevolezza del valore naturalistico della bellezza che la caratterizza.

Programma

1° Giorno: Italia – Funchal
Partenza dall’Italia e arrivo a Madeira. Sistemazione negli alloggi. Visita di Funchal: incastonata in un anfiteatro naturale di origine vulcanica, la capitale dell’isola prende il nome dalla parola funcho, che in portoghese significa finocchio, pianta molto presente sull’isola. In qualsiasi periodo dell’anno Funchal, con il suo clima mite, è la meta ideale per i viaggi slow: sono molti infatti i posti da visitare nella città, che conta più di cinquecento anni di storia, e alcuni sono assolutamente imperdibili: parte del comune è addirittura racchiusa nella riserva naturale delle Ilhas Selvagens. Visitiamo il tipico Mercado dos Lavradores, che è la porta d’accesso alla città vecchia, passeggiamo tra i vicoli, nei parchi tropicali e lungo i viali alberati, visitando chiese, palazzi storici, ed enoteche. Cena libera in un locale tipico.

2° Giorno: São Lourenco – Baia da Abra – Prainha

L’isola vulcanica di Madeira si è costituita a partire dal fondale marino nell’arco di milioni di anni. A Ponta São Lourenco il passato geologico dell’isola è evidente come in nessun altro luogo: ecco dunque che di buon mattino partiamo e dedichiamo la seconda giornata all’esplorazione della costa est. Una panoramica escursione lungo la costa rocciosa ci discosta subito dal cliché che vede Madeira come un giardino fiorito e ci catapulta nella storia geologica di questa penisola (7,7 km – 430 m dislivello). Dopo pranzo passiamo per i punti panoramici della Baia da Abra per poi concludere la giornata sulla spiaggia di Prainha.

3° Giorno: Parco naturale di Laurissilva – Casa das Funduras – Santana

Iniziamo la nostra immersione nelle meraviglie botaniche per cui Madeira vanta il titolo di “giardino in mezzo all’Atlantico”: la preistorica foresta di Laurissilva, dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Da Funchal ci spostiamo dunque verso nord, e a Portela percorriamo una facile escursione (13,9 km – 160 m dislivello) che ci conduce fino a Casa das Funduras, una piccola area picnic che ci permette di goderci il pranzo con una meravigliosa vista sul massiccio centrale. Nel pomeriggio ci spostiamo nella parte nordorientale dell’isola, verso l’estesa località rurale di Santana, immersa nei frutteti e nei campi coltivati; ammiriamo le celebri casas de colmo (le caratteristiche case di paglia di origini celtiche) e il variegato ecosistema di Santana, che, comprendendo coste rocciose, boschi di allori e cime elevate, nel 2011 è stato dichiarato dall’UNESCO Riserva della Biosfera.

4° Giorno: Achada do Teixeira – Pico Ruivo – Ribeiro Frio

Il Pico Ruivo (1862 m s.l.m.) è la montagna più alta di Madeira. Nella quarta giornata percorriamo due facili escursioni (5,5 km – 270 m dislivello; 2,7 km – 20 m dislivello) che ci permettono di raggiungere sia la vetta, sia alcuni punti che godono di una vista mozzafiato, come il belvedere del Ribeiro Frio, uno dei punti panoramici più famosi dell’isola.

5° Giorno: Lamaceiros – Ribeira da Janela – Miradouro da Beira da Quinta

La Ribeira de Janela è il fiume più lungo di Madeira: dalle sorgenti di Rabacal, da cui origina, il fiume scorre verso la costa nord ovest. La valle, profondamente scavata, può facilmente essere esplorata con un’escursione di media difficoltà (12,2 km – 10 m dislivello) da Lamaceiros seguendo il corso dei famosi canali irrigui di Madeira. Pranziamo in una delle tante aree picnic godendoci la vista sulla valle terrazzata. Nel pomeriggio proseguiamo l’esplorazione della costa nord dal Miradouro da Beira da Quinta verso ovest.

6°Giorno: Caldeirão Verde – Caldeirão do Inferno

Immersione nella foresta di Laurissilva attraverso uno dei più spettacolari percorsi lungo le levadas. Qui l’acqua non scava solo profonde gole ma nutre anche la fitta foresta tropicale sempreverde e genera incantevoli cascate. Attraverso due escursioni di media difficoltà (13,3 km – 40 m dislivello; 5 km – 110 m dislivello) raggiungiamo prima il noto Caldeirão Verde, per poi percorrere il sentiero che ci conduce al Caldeirão do Inferno, uno dei più affascinanti sentieri di Madeira.

7° Giorno: Fontes – Chão dos Terreiros – Punta do Pargo – Calheta

Giornata dedicata all’esplorazione dell’area occidentale dell’isola. Ci spostiamo verso Fontes, a 950 m s.l.m. per una facile escursione (10,7 km – 510 m dislivello), una delle poche ad anello di Madeira, e anche una delle più panoramiche, tra collinette erbose e fioriture tropicali. Nel pomeriggio raggiungiamo il faro di Punta do Pargo, che vanta la posizione più alta di tutto il Portogallo, per poi dirigerci a sud verso gli Engenhos da Calheta: uno dei quattro mulini da zucchero ancora in funzione a Madeira.

8° Giorno: ultimi acquisti tipici a Funchal e rientro in Italia.

Date 2023: aprile/maggio – date su richiesta per gruppi di almeno 4 viaggiatori

Costo: 1500 € + volo a persona (con 8 viaggiatori)
           1600 € + volo a persona (con 4 viaggiatori)
chiedi un preventivo del volo alla nostra agenzia Top Travel Team 045.800.51.67

Partenza garantita con 4 viaggiatori 

La quota include
Guida geologica e naturalistica slow-tour
Trasporto per tutta la durata del viaggio con mezzi adeguati
Trasferimento da e per l’aeroporto
Carburante
7 notti in appartamenti con camere doppie servizi condivisi
6 Cene in piccoli ristorantini o organizzate dalla guida dove la struttura lo consente
Tutte le colazioni

La quota non include
Volo
Prima cena a Funchal
Pranzi
Assicurazione medico/annullamento obbligatoria
Biglietto di ingresso ai musei e parchi nazionali
Tutto quello non espressamente indicato ne “la quota include”

La direzione tecnica del viaggio è affidata all’agenzia Top Travel Team di Verona