Un Salento inedito, percorrendo a piedi il litorale adriatico, da Otranto a Santa Maria di
Leuca. Lungo gli antichi sentieri che collegavano i borghi marinari andremo alla scoperta di un territorio dall’intenso fascino, immersi in una macchia mediterranea rigogliosa e sempre accompagnati dalla presenza del mare. Sul nostro cammino incontreremo le cinquecentesche torri costiere, silenziose sentinelle che controllavano le coste salentine dai possibili attacchi saraceni. Un patrimonio storico e naturalistico di grande bellezza ancora tutto da conoscere e valorizzare, all’interno del Parco Naturale Regionale Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase.

PROGRAMMA

1° giorno: arrivo a Lecce e trasferimento a Otranto
Ritrovo alle ore 16.00 presso la stazione di Lecce FS. Trasferimento con bus privato a
Otranto, sistemazione in albergo e tempo libero per un bagno nella bella spiaggia della
cittadina. Presentazione del tour e cena di benvenuto in un ristorante tipico.
Incluso: transfert Lecce-Otranto, cena in ristorante tipico, pernottamento e colazione in albergo.

2° giorno: da Otranto a Porto Badisco
Difficoltà: E (escursionisti) – lunghezza: 16,3 – dislivello: 400 mt
Dopo colazione partiamo alla volta di Porto Badisco. Dal porto di Otranto, costeggiando il litorale, incontreremo dapprima la Torre del Serpe, simbolo della città e poi Torre dell’Orte che si affaccia sull’ampia distesa di Punta Facì. Attraversiamo un ambiente caratterizzato dalla bassa scogliera, con piccole insenature dall’acqua cristallina, per arrivare alla Cava di Bauxite: il rosso della terra, il verde della vegetazione e il blu del mare in lontananza creano contrasti indimenticabili! Dopo aver percorso un affascinante e impervio sentiero a picco sul mare giungiamo a Punta Palascìa, che con il suo faro segna il punto più a est d’Italia. Dal qui puntiamo verso Torre Sant’Emiliano percorrendo un tratto di grande fascino per il tipico ambiente sub steppico mediterraneo. Dalla torre, che domina dall’alto parte del litorale, scendiamo a Porto Badisco, profondo e affascinante fiordo salentino dove potremo finalmente fare un bagno ristoratore.
Incluso: trasporto bagagli Otranto-Badisco, pernottamento e colazione in albergo.

3° giorno: da Porto Badisco a Castro
Difficoltà: E (escursionisti) – lunghezza: 14,7 – dislivello: 415 mt
Dopo colazione partiamo alla volta di Castro, cittadina fortificata situata su un’altura
rocciosa, luogo un tempo dedicato alla dea Minerva. Il sentiero corre lungo costa per poi, dopo aver superato Torre Minervino, ripiegare verso l’entroterra. Un tratto sull’altipiano, attraversando la campagna, ci accompagna fino all’elegante marina di Santa Cesarea Terme che con le sue ville liberty ha segnato la bella vita del secolo scorso. Superata l’incantevole insenatura di Torre Miggiano si cammina su antichi sentieri lungo costa per arrivare alla baia delle Streghe e risalire verso Castro. La cittadina offre diverse possibilità di visita, tra cui il Castello Aragonese e il Museo Archeologico, oltre che una panoramicissima ‘passeggiata delle mura’ dove si possono ancora ammirare parti di fortificazioni di età messapica.
Incluso: trasporto bagagli Badisco-Castro, pernottamento e colazione in albergo.

4° giorno: da Castro a Tricase Porto
Difficoltà: E (escursionisti) – lunghezza: 15,1 – dislivello: 510 mt
Dopo colazione lasciamo la cittadina fortificata dirigendoci verso la marina di Castro. Un lungo percorso a ridosso del mare ci porta all’insenatura dell’Acquaviva, piccola oasi di pace dall’acqua turchese. Si prosegue godendo ancora della compagnia del mare fino a ripiegare verso l’entroterra percorrendo il Sentiero Belvedere. Da qui continuiamo per un lungo tratto nella tipica campagna salentina, tra muretti a secco, campi coltivati e antiche pajare fino alla panoramica Torre Capo Lupo. Superata la cittadina di Andrano torniamo a percorrere antichi tratturi fino a Torre del Sasso, da cui si gode uno delle viste più spettacolari dell’intero litorale. La discesa a Tricase Porto avviene su un comodo stradello, tra le case dello storico Borgo dei Pescatori, fino all’antico Porto di Venere, ora divenuto museo diffuso e spazio di incontro e valorizzazione della cultura del Mediterraneo.
Incluso: trasporto bagagli Castro-Tricase, pernottamento e colazione in albergo.

5° giorno: da Tricase Porto a Novaglie
Difficoltà: E (escursionisti) – lunghezza: 14,4 – dislivello: 600 mt
Da Tricase Porto percorriamo un antico tratturo utilizzato nei secoli passati per portare al porto le pelli prodotte dall’industria conciaria locale. Arrivati al Canale del Rio, reso famoso da una affascinante leggenda popolare, risaliamo il costone per inoltrarci per un buon tratto nell’entroterra di Tricase. Arrivati a Marina Serra potremo godere di un bagno in una delle più belle piscine naturali del Salento. Dopo questa rinfrescante sosta percorriamo il Sentiero del Nemico per arrivare a Torre Nasparo. Da qui ci aspettano i Sentieri del Sale, antichi tratturi percorsi dai contrabbandieri per recuperare il prezioso alimento. In mezzo a un dedalo di terrazzamenti arriviamo a Torre Specchia Grande collocata su un’altura. Ci ributtiamo verso il mare per raggiungere Novaglie, passando per l’affascinante località Guardiola, ennesimo canalone forgiato da antichi corsi d’acqua.
Incluso: trasporto bagagli Tricase-Novaglie, pernottamento e colazione in albergo.

6° giorno: da Novaglie a Santa Maria di Leuca
Difficoltà: E (escursionisti) – lunghezza: 12,5 – dislivello: 605 mt
Iniziamo la giornata con il meraviglioso Sentiero della Cipolliane, che ci porterà a visitare antiche grotte abitate sin dal Paleolitico. Percorrendo un affascinante sentiero tra mantagnate, pajare e affacci sul mare arriviamo al Ciolo, il fiordo salentino set
cinematografico di alcune famose pellicole. Percorriamo il canalone per arrivare alla
cappellina della Madonna di Leuca dove ci immettiamo nell’antico sentiero delle Mannute, che collegava Gagliano del Capo con Santa Maria di Leuca. In un ambiente isolato, circondati da meravigliose euforbie e muretti a secco si attraversa uno dei tratti più suggestivi dell’intero litorale. L’ultimo tratto lo percorreremo nell’entroterra calcando i passi dei pellegrini della via Francigena. Il Faro di Leuca ci segnerà il percorso e ci darà il benvenuto nel finis terrae del Capo.
Incluso: trasporto bagagli Novaglie-Leuca, pernottamento e colazione in albergo.

7° giorno: tour in barca delle grotte
In mattinata possibilità di partecipare un tour in barca. Accompagnati da esperti marinai andremo alla scoperta delle grotte marine più suggestive del capo di Leuca. In base ai venti che soffiamo potremo visitare il versante ionico o quello adriatico.
A seguire chiusura del viaggio e trasferimento a Lecce FS.
Incluso: colazione in albergo, trasferimento Leuca-Lecce

Date: da domenica 26 settembre a sabato 2 ottobre.

Costi:
con minimo 6 persone: 870,00 €  a persona
con minimo 8 persone: 825,00 € a persona
con minimo 10 persone: 755,00 € a persona
con minimo 12 persone: 715,00 € a persona

Il viaggio partirà con un minimo di 6 persone, per un numero di partecipanti inferiore  contattateci per un preventivo personalizzato.

Puoi contattare per informazioni direttamente le guide di questo tour Silvia e Fabio:
info@apiediperlitalia.it – tel. +39.339.71.61.348
per l’iscrizione contatta l’agenzia al +39.045.800.51.67

La quota include:

Guida Ambientale Escursionistica esperta dell’itinerario.
6 pernottamenti in strutture in camera doppia individuate lungo il percorso, comprensivi di colazione
Cena della prima sera a Otranto.
Trasferimento con bus privato da Lecce Fs a Otranto il primo giorno e da Santa Maria di Leuca a Lecce Fs l’ultimo giorno.
Trasporto bagagli per tutte le tappe.

La quota non include:

Il viaggio da e per Lecce.
5 cene.
Pranzi.
Ingressi a musei, cattedrali, monumenti storici.
La tassa di soggiorno
Assicurazione medico/bagaglio e annullamento.
Tutto quanto non espressamente indicato ne “la quota include”

La direzione tecnica del viaggio è affidata all’agenzia Top Travel Team di Verona.